browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

CHI SIAMO

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA
MODELLISMO AEREO CESATE (in breve AMAC)
STATUTO
Premesso
– che con Statuto del 23 ottobre 1998 fu costituita a Cesate con sede in Via
Cascina Selva, località detta “Il Cascinotto”, l’Associazione Modellismo Aereo
Cesate
– che si rende necessario dopo molti anni apportare modifiche al suddetto
statuto per adeguarlo alle attuali esigenze
– che per modificare lo Statuto è necessaria, secondo quanto previsto nell’Art.
19 dello stesso, una delibera dell’Assemblea dei Soci con la presenza di
almeno il 50% più uno dei Soci, che approvi le modifiche con il voto favorevole
di almeno i 2/3 (due terzi) dei presenti
– che in data 16 gennaio 2010 si è tenuta una assemblea dei Soci che ha
approvato il nuovo Statuto di seguito riportato con il voto favorevole di 45 soci
su un totale di 54 Soci iscritti.
Costituzione e Scopi
Art. 1 – E’ costituita con sede in CESATE (MI) – 20020 Via Cascina Selva,
località detta “Il Cascinotto”, una Associazione Sportiva Dilettantistica
Aeromodellistica che assume la denominazione di Associazione Sportiva
Dilettantistica Modellismo Aereo Cesate con acronimo AMAC, di seguito definita
Associazione.
Art. 2 – L’Associazione svolge attività nei settori sport, cultura, ricreazione,
senza finalità di lucro.
Art. 3 – L’Associazione può aderire ad Associazioni , Organizzazioni e
Federazioni consimili. L’Associazione si uniforma alle norme e direttive del CONI
2 di 7
nonché agli statuti e regolamenti delle Federazioni Sportive Nazionali delle
discipline sportive associate e dei relativi enti di promozione sportiva.
Art. 4 – Sono compiti dell’Associazione :
a) contribuire allo sviluppo culturale e sportivo dei cittadini italiani nel settore del
modellismo aereo e della aviazione in generale;
b) favorire la correlazione di attività culturali, sportive , sociali e di forme
consortili tra i circoli e altre organizzazioni similari;
c) organizzare iniziative, servizi, attività culturali, sportive, sociali e turistiche,
atte a soddisfare le esigenze dei soci.
d) tramite una primaria compagnia di assicurazione fornire a tutti i soci la
copertura assicurativa di Responsabilità Civile Verso Terzi (RCT) che copra la
responsabilità civile del Club (responsabilità oggettiva) e di tutti i soci in
relazione all’attività aeromodellistica di volo.
Soci
Art. 5 – All’Associazione possono aderire, limitatamente alle capacità tecnicoricettive
delle strutture a disposizione, tutti i cittadini italiani di ambo i sessi che
abbiano compiuto il 14° anno di età. Fino alla maggiore età i soci sono sotto la
diretta responsabilità dei genitori che devono controfirmare l’iscrizione per
accettazione
Art. 6 – Per essere ammessi come socio è necessario presentare domanda al
Consiglio Direttivo con la osservanza delle seguenti modalità :
1) compilare la scheda di “Richiesta di iscrizione alla Associazione“
2) dichiarare di attenersi al presente Statuto ed alle deliberazioni degli organi
sociali.
3) versare la quota sociale
4) attendere la conferma di iscrizione
Gli eventuali rifiuti verranno motivati per iscritto.
Art. 7 – La accettazione della “Richiesta di iscrizione alla Associazione“ dà diritto
a ricevere la tessera sociale e di partecipare alla attività della Associazione
Art. 8 – I soci e i loro familiari hanno diritto di frequentare i locali della
Associazione
3 di 7
Art. 9 – I soci sono tenuti:
– al versamento della quota sociale entro il 31 dicembre di ogni anno precedente
a quello a venire, con riserva di conguaglio a seguito delle risultanze del bilancio
preventivo che sarà approvato successivamente dall’assemblea annuale;
– al pagamento di eventuali somme dovute all’associazione per addebiti
imputabili al Socio, entro 30 giorni dalla loro richiesta
– all’osservanza dello Statuto, del regolamento interno e delle deliberazioni prese
dagli organi sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa sociale
attraverso versamenti di quote straordinarie.
La quota associativa non è trasferibile ad altre persone o Soci in caso di Soci
espulsi o che lasciano l’Associazione per libera scelta.
Art. 10 – I soci sono espulsi o radiati per i seguenti motivi:
1) quando non ottemperino alle disposizioni del presente Statuto, al regolamento
interno o alle deliberazioni prese dagli organi sociali;
2) quando non ottemperano al pagamento delle quote sociali o somme dovute
come dall’Art. 9 che precede;
3) quando, in qualunque modo, arrechino danni morali o materiali alla
Associazione
Le espulsioni e le radiazioni saranno decise dal Consiglio Direttivo della
Associazione a maggioranza assoluta dei suoi membri.
Patrimonio Sociale
Art. 11 – Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito:
1) dal patrimonio mobiliare e immobiliare di propr ietà dell’Associazione
2) dai contributi, erogazioni e lasciti diversi;
3) dal fondo di riserva
Art. 12 – Le somme versate per le quote sociali o per altre delibere del Consiglio
o della Assemblea non sono rimborsabili in nessun caso.
4 di 7
Bilancio
Art. 13 – Il bilancio prevede il consuntivo dell’esercizio sociale dal 1° gennaio al
31 dicembre dell’anno trascorso ed il preventivo per l’anno a venire dal 1°
gennaio al 31 Dicembre e deve essere presentato all’assemblea entro il 31
marzo di ogni anno. Viene fatto obbligo al Consiglio Direttivo di redigere un
rendiconto finanziario, entrate/uscite, da presentare all’Assemblea Annuale
Art. 14 – L’eventuale residuo attivo del bilancio viene devoluto come segue
a) il 20% al fondo riserva
b) il rimanente a disposizione per le iniziative deliberate dal Consiglio Direttivo
E’ fatto divieto la distribuzione ai soci, anche in modo indiretto, di eventuali utili,
avanzi di gestione, riserve o capitale.
Assemblea dei Soci
Art. 15 – Le assemblee dei soci possono essere ordinarie e straordinarie. Le
assemblee sono convocate con annuncio scritto ad ogni socio. Possono
partecipare solo i soci in regola con il versamento della quota sociale.
Art. 16 – L’assemblea ordinaria viene convocata ogni anno nel periodo che va
dal 31 dicembre al 31 marzo successivo. Essa:
– approva le linee generali del programma di attività per l’anno sociale;
– elegge ogni quattro anni il Presidente dell’Associazione
– elegge ogni quattro anni il Consiglio Direttivo;
– elegge, nell’anno di competenza, la commissione elettorale composta da
almeno tre membri che propone i nomi dei soci candidati e controlla lo
svolgimento delle elezioni;
– approva il bilancio consuntivo e preventivo;
– approva gli stanziamenti per iniziative previste dal comma 2° dell’art. 14 del
presente statuto;
– delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale.
Art. 17 – L’assemblea straordinaria è convocata:
– tutte le volte il Consiglio lo reputi necessario;
– allorché ne faccia richiesta scritta almeno il 20% dei soci effettivi.
L’assemblea dovrà avere luogo entro 20 giorni dalla data in cui viene richiesta.
5 di 7
Art. 18 – In prima convocazione l’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è
regolarmente costituita con la presenza di metà più uno dei soci. In seconda
convocazione l’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente
costituita qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a
maggioranza assoluta dei voti dei soci presenti su tutte le questioni poste
all’ordine del giorno. La seconda convocazione può avere luogo 30 minuti dopo
la prima.
Art. 19 – Per deliberare sulle modifiche da apportare allo statuto o al
regolamento, sullo scioglimento o sulla liquidazione della Associazione, è
indispensabile la presenza di almeno il 50% dei soci e il voto favorevole dei 2/3
dei presenti.
Art. 20 – Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto.
Alla votazione partecipano tutti i soci in regola con il presente Statuto. I soci
hanno diritto di un voto a testa per ogni partecipante all’assemblea. Ogni socio
può ricevere deleghe scritte e firmate dai soci non partecipanti fino ad un
massimo di 1
Art. 21 – L’assemblea, tanto ordinaria che straordinaria, è pr esieduta da un
Presidente nominato dall’assemblea stessa; le deliberazioni adottate dovranno
essere adottate dal Consiglio Direttivo
Consiglio Direttivo
Art. 22 – ll Consiglio Direttivo è composto da 3 o 5 membri eletti fra i soci.
Art. 23 – Il Consiglio elegge nel suo ambito il Vice Presidente. Nomina il
Direttore Amministrativo e fissa le responsabilità degli altri consiglieri in ordine
all’attività svolta dall’Associazione per il conseguimento degli scopi sociali. E’
riconosciuto al Presidente il potere di nominare il responsabile delle Pubbliche
Relazioni e di incaricare altri soci per le attività oggetto dello scopo sociale o
nominare specifiche “commissioni di lavoro”. Il Presidente, il Vice-Presidente e il
Direttore Amministrativo compongono la Presidenza.
Art. 24 -Il Segretario ed il Tesoriere vengono scelti dal Consiglio Direttivo anche
al di fuori dei propri componenti.
6 di 7
Art. 25 – Tutte le cariche sono gratuite ma, eventualmente, su delibera del
Consiglio stesso, potranno essere rimborsate le sole spese inerenti
l’espletamento dell’incarico.
Art. 26 – ll Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente ogni anno e
straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario la Presidenza o ne
facciano richiesta un terzo dei Consiglieri. In assenza del Presidente la
riunione sarà presieduta del Vice Presidente.
Art. 27 – ll Consiglio Direttivo deve:
– redigere i programmi di attività sociale previsti dallo statuto sulla base delle
linee appr ovate dall’Assemblea dei soci;
– curare l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea;
– redigere i bilanci;
– compilare i progetti per l’impiego del residuo del bilancio da sottoporre
all’Assemblea;
– stipulare tutti gli atti e contratti di ogni genere inerenti alla attività sociale;
– ormulare il regolamento interno e le relative modifiche da sottoporre alla
approvazione dell’Assemblea;
– deliberare circa l’ammissione, la sospensione, la radiazione e la espulsione
dei soci;
– favorire la partecipazione dei soci alle attività della Associazione.
Art. 28 – I componenti delle commissioni ed altri Soci aventi incarichi specifici
possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo ma solo a scopo
consultivo.
Art. 29 – ll Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale. In caso di
assenza o di impedimento del Presidente tutte le di lui mansioni spettano al Vice
presidente.
Scioglimento della Associazione
Art. 30 – La decisione di scioglimento dell’Associazione deve essere presa dalla
maggioranza di almeno 2/3 dei soci presenti all’Assemblea di cui la validità è
data dalla partecipazione del 50% +1 del corpo sociale.
7 di 7
Art. 31 – In caso di scioglimento l’assemblea delibera con la maggioranza
prevista dall’art. 30 sulla designazione del patrimonio residuo, dedotte le
passività, per uno o più scopi stabiliti dal presente Statuto. In caso di
scioglimento dell’Associazione il patrimonio deve essere devoluto ad altra
associazione analoga o ad associazione di pubblica utilità.
Disposizione finale
Art. 32 – Gli eventuali resti decimali risultanti a seguito del calcolo delle
percentuali e/o frazioni previste dagli art. 14, 17, 19, 26 e 30 dovranno essere
arrotondati al numero intero superiore. Per quanto non compreso nel presente
Statuto decide l’assemblea a maggioranza assoluta dei partecipanti.